fbpx

Siamo tornati quelli di sempre. Non abbiano mai smesso di esserlo. In queste ore in Italia si discute se andare a sciare oppure no. Se fare o non fare il cenone natalizio. Se essere solo con i congiunti e i parenti stretti, oppure se aggiungere un posto a tavola. Oggi poi è la giornata contro la violenza sulle donne: a retorica si aggiunge retorica. Il 40% degli omicidi nelle coppie sono le donne a commetterli nei confronti degli uomini. In Calabria e in Sicilia quando gli uomini d’onore vengono arrestati, sono le loro donne che spesso portano avanti le cosche: cioè il pagamento del pizzo, e i reati ad esso associati.

Ma torniamo al Covid.

Ci sono infatti diversi quesiti che rimangono ad oggi inevasi la cui portata è molto grave. Il primo: il virus Sars Cov 2 è stato isolato? Se non lo fosse stato, sulla base di cosa stiamo approntando dei vaccini? Punto secondo: le sequenze genetiche che stiamo tamponando alla ricerca del virus, il Gene E, il gene N, il gene RdRp, sono quelli che effettivamente riconoscono il virus? Secondo il Prof. Scoglio le vescicole extracellulari che vengono riconosciute possono essere prodotte anche solo da un fattore di stress o da una semplice influenza.

I tamponi effettuati secondo il metodo PCR, punto terzo, (Polymerase chain Reaction) userebbero dai 18 ai 24 primers, cioè delle sequenze di nucleotidi che in assenza della conoscenza di RNA renderebbe inutile il tracciamento perché non lo può qualificare. Badate bene: non sono astruse considerazioni. Quello che sta accadendo alla Lazio Calcio, è l’effetto di quanto stiamo sottolineando. Secondo la procura capitolina, ci sarebbero 25 casi di positività negata, mentre il laboratorio di Avellino ha affermato che dagli esami clinici i tamponi erano negativi. Il tampone infatti ha bisogno che i nucleotidi inseriti, che vanno a rintracciare il virus, abbiano dei cicli di amplificazione non superiore a 25. In Italia invece sarebbero superiori a 30. Cioè: la gran parte dei risultati dei tamponi, sarebbe spazzatura. Se alla Lazio Calcio ci sono stati 25 positivi che magari stanno giocando o hanno giocato nei giorni scorsi, possiamo dire che ci saranno milioni di positivi. Un’esagerazione? In Cina dopo aver trovato un positivo, hanno tamponato 9 milioni di persone. E dunque: cosa stiamo cercando e come lo stiamo cercando, il virus?

La Dott. ssa Gismondo pochi giorni fa ha spiegato che i vaccini si distinguono in tradizionali, chiamati proteici, e sperimentali che sono genetici. E sono proprio quelli della Pfizer e di Moderna, che il giorno in cui hanno annunciato la loro efficacia hanno visto i loro amministratori delegati andare in borsa a vendere le loro azioni che stavano vertiginosamente salendo. La Dott.ssa Maria Grazia Dondini di Monterenzio in provincia di Bologna da medico del territorio ha dichiarato che, al contrario di quanto suggerito dal Ministero della salute, ha deciso di continuare a visitare i suoi 1500 pazienti, anche con crisi respiratorie acute. E seguendo i protocolli sempre adottati, nessuno è morto e nessuno, tra quelli che avrebbero contratto il Covid con crisi respiratorie, è finito in terapia intensiva. Ha loro inoculato i farmaci che lei ha sempre prescritto. Abbiamo una pazza che fa il medico senza che nessuno l’arresti? Oppure qualcuno può fornire adeguate risposte?

Ne abbiamo diritto