fbpx

Difficile raccontare oggi di associazioni che si occupano di genitori in difficoltà. Ostico portare al centro dell’attenzione del pubblico, storie di bambini con sofferenze familiari. In queste ore ricorre come un mantra il nome di Bibbiano. “Diteci di Bibbiano, parlate di Bibbiano”.

Invece vi vogliamo parlare di un’associazione, chiamata Pollicino, che si occupa del disagio familiare, degli stati di crisi genitoriale e di quella che investe i bambini in età pediatrica qui a Milano.

E partiamo da un assunto: chi parla, Marta Bottiani e Pamela Pace, entrambe psicoterapeute, svolge l’attività di approccio ai problemi, attraverso l’associazione, in modo gratuito nei primi incontri che svolge con le persone che la contattano. Ciò specificato, diciamo anche che coloro che si prodigano a sostenere le famiglie e ad ascoltarle in qualunque fase di una supposta condizione di crisi, svolge un ruolo sociale di primaria importanza.

L’Associazione Pollicino si premura di lavorare quindi su tematiche di assoluta rilevanza per genitori e figli, nell’esercizio di un’ermeneutica che sostenga i genitori alla piena comprensione dei fenomeni che la investono nella relazione con i figli.

Un ruolo di grande responsabilità e di grande peso, e sul piano medico e sul piano professionale oltre che sul piano etico. Con Pamela Pace e Marta Bottiani quindi mi faccio raccontare cosa le abbia spinte a realizzare questo genere di servizio a favore della famiglie in un momento storico tanto delicato.

E sempre con loro affronto la premessa per un esercizio tanto complesso. Cosa serve? Qual è il fuoco sacro che muove uno psicoterapeuta all’ascolto del disagio individuale e di coppia?

La premessa di una collaborazione proficua che distingua e declini con chiarezza l’opportunità che il territorio attraverso l’esercizio del volontariato offre alla cittadinanza e alle famiglie in particolare. Ecco l’intervista: in cui presento l’associazione, in occasione dell’incontro voluto e organizzato da Milano Positiva lo scorso 16 Luglio a Milano in Piazza Governo Provvisorio