fbpx

In molti altri nostri articoli abbiamo già evidenziato come il lavoro sia il tema più importante da affrontare in questo momento per tanti di noi, un lavoro per sostenere le famiglie, un lavoro per sentirci sempre vivi.
Leggiamo in questi giorni da una ricerca di Confindustria che in Lombardia si è riscontrato un incremento dei posti di lavoro e di assunzioni per le donne e per i laureati, un incremento determinato quasi esclusivamente da contratti a tempo determinato; in Lombardia il numero degli occupati aumenta anche se la disoccupazione è in crescita, in quanto la forza lavoro è maggiore rispetto agli anni precedenti.
Numeri contraddittori che dicono due cose: la prima che il mercato comunque si sta muovendo dopo anni di completo letargo, un mercato cambiato, che in questo momento sta dando possibilità quasi esclusivamente a contratti a tempo determinato con cui dobbiamo abituarci a convivere.
La seconda, che il lavoro deve coniugarsi ad un piano di formazione continuo, anche professionale, che serve alle persone che stanno lavorando, ma ancora di più a quelli che invece sono usciti dal mondo del lavoro, per mantenersi informati e aggiornati al fine di poterci rientrare più velocemente.
Anche altri Stati, in cui la disoccupazione non è sicuramente al livello Italia, pongono come fondamentale questo tema, la formazione che deve essere continua, professionale, deve aiutare le persone a sentirsi sempre vive, a sentirsi sempre utili a se stessi, sempre pronte a rientrare.
Noi di Milano Positiva vogliamo dare una mano in questo senso e qualche idea ce l’abbiamo.